Una settimana tra giochi ed esercitazioni pratiche per conoscere in prima persona come funziona il Sistema nazionale e comunale di Protezione Civile. Si tratta della 14esima edizione del campo scuola “Anch’io sono la protezione civile” che si terrà a Beroide, nel Comune di Spoleto, da domenica 30 giugno a sabato 6 luglio. Il campus sarà ospitato nella sede della Pro Loco ed è aperto a ragazzi e ragazze di età compresa tra i 10 ed i 13 anni compiuti (nati cioè dal 1 luglio 2010 al 30 giugno 2014).

Durante la settimana i giovani partecipanti avranno la possibilità di cimentarsi in esercitazioni pratiche e partecipare a attività ludico-ricreative. Sono previsti momenti di confronto didattico sul Sistema nazionale e comunale di Protezione Civile nelle aree di intervento. Numerosi gli argomenti che i giovani potranno approfondire: il rischio incendio boschivo, il rischio terremoto, quello idro-geologico ed antropico ed i comportamenti utili da adottare per tutelare se stessi, l’ambiente e la propria comunità. I ragazzi impareranno a conoscere anche le attrezzature in dotazione alla Protezione Civile e saranno forniti elementi di cartografia, di orientamento ed escursionismo. In programma anche gli allenamenti per il torneo di calcio a chiusura del campus.

“Anch’io sono la protezione civile”: che cos’é

“Anch’io sono la protezione civile” è uno dei progetti promossi dalla Protezione Civile in collaborazione con le Regioni e le organizzazioni nazionali e locali di volontariato ed è riservato a ragazzi e ragazze dai 10 ai 16 anni. Attraverso il gioco questi campus mirano ad attivare dinamiche di crescita, confronto e scambio. Al divertimento si affianca la formazione perché accanto alle attività ricreative viene attuato un intenso programma per approfondire la conoscenza del Sistema di protezione civile con un’attenzione particolare ai piani di protezione civile e del territorio.

I campus sono un’occasione preziosa per i giovani per toccare con mano tutte quella attività che la Protezione Civile mette in campo a tutela della cittadinanza. Obiettivi dei campi scuola sono “incentivare la tutela del patrimonio boschivo e naturalistico, contribuire alla prevenzione dei rischi, favorire la conoscenza dei compiti del Servizio Nazionale, sensibilizzare i più giovani rispetto all’importanza dei piani di protezione civile“.

Come fare domanda per il campus di Beroide

Riportiamo le modalità di inoltro delle domande così come indicate dal sito istituzionale del Comune di Spoleto. La domanda di partecipazione è scaricabile dall’indirizzo:  http://www.comune.spoleto.pg.it/wp-content/uploads/2024/06/domanda_campus_24.pdf e dovrà essere inviata unicamente all’indirizzo di posta elettronica [email protected] a partire dalle 00:00 del giorno 10 giugno 2024 fino alle ore 12.00 del 19 giugno.

Lunedì 24 giugno verrà inviata comunicazione, sull’accettazione o diniego, all’indirizzo di posta elettronica specificato nella domanda. In caso di iscrizione di più giovani appartenenti allo stesso nucleo familiare, dovrà essere inviata una domanda per ciascun partecipante. Le domande pervenute e non inizialmente accettate saranno considerate di riserva, qualora uno o più partecipanti diano comunicazione di rinuncia. Si prega di comunicare l’eventuale rinuncia entro il termine massimo di 3 giorni dall’inizio del campo (entro le ore 12 del 27 giugno 2024), pena la mancata restituzione dell’eventuale contributo versato.


Il progetto accoglierà un numero massimo di 30 partecipanti. Il contributo richiesto è di 50,00 euro per ogni partecipante e il pagamento dovrà essere effettuato tramite canali di pagamento PagoPA:
https://www.cittadinodigitale.it/apspagopa/Payment/PagamentiAnonimiTipoPagamento selezionando pagamento spontaneo “altre entrate” dal menù ed inserendo la causale “Contributo volontario campo protezione civile 2024”.


Vitto (colazione, pranzo e cena) comprensivo di acqua naturale, tende e brandine da campo comprensive di cuscino e biancheria (chi lo desidera potrà comunque portare il proprio sacco a pelo e/o cuscino), le attività formative come da programma, il materiale didattico, la polizza assicurativa a copertura di eventuali infortuni per i partecipanti e eventuali costi di trasporto ed ingresso a strutture esterne (musei etc), sono a carico dell’organizzazione. Per qualsiasi dubbio o informazione è possibile contattare l’ufficio di protezione civile al numero 0743 222450 o all’indirizzo e-mail: [email protected].